Saturday, Jul. 20, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Mag 2017

|

 

La preparazione di Negreanu per le WSOP: palestra, depilazione e tanto calcetto!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

La preparazione di Negreanu per le WSOP: palestra, depilazione e tanto calcetto!

Area

Vuoi approfondire?

Volete sapere come si prepara un campione del calibro di Daniel Negreanu per le WSOP?

Ce lo svela lui stesso in un imperdibile video! Prendetevi 20 minuti e gustatevi le immagini di un Kid Poker inedito ed esilarante.

Negreanu ci fa vivere, direttamente da Las Vegas, una sua giornata tipo a ridosso di una lunga estate di poker live che in realtà è già cominciata con gli High Roller dell’Aria.

All’inizio del filmato (che trovate in fondo all’articolo) vediamo un mattiniero Negreanu impegnato nella meditazione, consigliata da un coach scandinavo.

Dopo questo momento solenne, Negreanu si prepara un bibitone con uno strano colore verdastro e si mette al tavolo per curare un’agenda giornaliera.

Dice a riguardo: “La uso per scrivere tutto quello che mi passa per la testa, senza filtri. Lo farò anche durante le World Series, è un esercizio utile“.

In seguito Negreanu ci mostra come gestisce personalmente il suo chiacchierato canale YouTube. Cita anche la bellissima mano del 2016 tra David Peters e Connor Drinan che ha analizzato recentemente.

Ci si sposta quindi in palestra, dove vediamo Negreanu correre, sollevare pesi, chiacchierare e fare altri esercizi: “Negli scorsi anni mi sono reso conto di non riuscire a fare palestra durante le WSOP, dopo 14 ore giornaliere di gioco al tavolo.

Per questo ho deciso di allenarmi solo tra una trasferta e l’altra. È inevitabile ingrassare e perdere massa muscolare durante i lunghi tornei live. A questo mi sono rassegnato.

Prima del PokerStars Championship di Monte Carlo ero nel mio momento di forma migliore di sempre. Spero di mantenermi così a lungo“.

 

 

Dopo la palestra Negreanu prende un pallone e da solo si mette a giocare a calcio in un campetto appartato: “Ogni giorno cerco di migliorarmi nel calcio. Non sono molto bravo. Da bambino ero scarsissimo. Però mi piace far parte di un team.

Pensate che ho spostato di un giorno la mia ultima trasferta a Monte Carlo per giocare la mia consueta partitella settimanale. Mi è costato 8.000$ il cambio di volo. Questa è dedizione“.

Ci spostiamo poi in un centro di depilazione! Sentite cosa spiega Negreanu: “Io sono rumeno e i rumeni sono molto pelosi ovunque“.

Eccolo allora disteso su un lettino mentre si fa dare una sistematina alle sopracciglia, la schiena e le braccia. L’avreste mai detto?

 

 

E dopo la depilazione non può mancare un taglio di capelli: “Non avrò tempo di farlo durante le WSOP quindi lo faccio ora“.

Negreanu successivamente ci mostra dove va a fare ogni giorno delle passeggiate rilassanti, che rientrano tra le sue sane abitudini.

La cosa strana è che esce con delle carote da lanciare in giro sperando di trovare dei conigli… Dalle immagini pare che la singolare ricerca non sia riuscita.

Tornando a cose pokeristiche più serie, Negreanu conferma: “Spenderò 1 milione di dollari questa estate in buy-in, sarò protagonista di un vlog e voglio tre braccialetti WSOP“.

Staremo a vedere cosa riuscirà a combinare. Di certo non potrà diventare un November Nine come si era prefissato a inizio anno, visto che i November Nine non esistono più

La sera verso le ore 21:00 si torna a giocare a calcetto! Negreanu si presenta ad una partitella al coperto con una maglia giallorossa con il numero 10. Diciamo che non si muove proprio benissimo…

 

 

In tarda serata Negreanu si mette davanti alla TV e si dedica finalmente a un po’ di preparazione strettamente pokeristica. Negreanu si riguarda in particolare alcune scene del Super High Roller Bowl del 2016. A volte preme sul tasto del rallentatore, forse per carpire qualche tell dai suoi avversari.

Questa attività gli richiede tre o quattro ore in media: “A volte mi metto anche a studiare un po’ i range di push e altre cose tecniche, ma non penso che sia la cosa più importante.

La cosa importante in vista delle WSOP è arrivare più concentrato rispetto agli altri, con una forma psicofisica ottimale. Vedrete, mi farò trovare pronto“.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari