Thursday, May. 6, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 30 Apr 2021

|

 

Come raggiungere un Mindset vincente: gli ostacoli e gli obiettivi

Come raggiungere un Mindset vincente: gli ostacoli e gli obiettivi

Area

Vuoi approfondire?

Adam Carmichael è un ex regular dei Sit & Go High Stakes Heads-Up che, dopo aver passato anni ai tavoli da poker, è diventato un Mindset & Performance Coach che ha aiutato molti giocatori a migliorare le loro skill mentali ed emotive.

Dopo aver acquisito esperienza con centinaia di giocatori di tutte le discipline e specialità, Adam ha identificato le tre chiavi per un Mindset vincente e i 3 problemi che lo frenano.

Le tre chiavi per un Mindset vincente

1) Alti livelli di concentrazione

Per essere un giocatore vincente devi essere capace di mantenere la tua attenzione focalizzata su un’unica cosa alla volta.

I tuoi risultati saranno direttamente correlati a come riuscirai a concentrarti nel mondo moderno, dove ci sono troppe cose che possono distrarre: tab sul browser, cellulare… è molto facile essere risucchiati via da un alto livello di focus, e bisogna allenarsi a fare una cosa sola alla volta: solo giocare, solo studiare. Niente altro in vista.

Ogni giorno fai un’autovalutazione di quanto sei stato capace di concentrarti e allena il muscolo del focus. I migliori giocatori del mondo hanno un livello di focus incredibile.

2) Processo decisionale chiaro

I giocatori di poker vengono ricompensati in proporzione alla qualità delle proprie decisioni. È ovvio, ma molti top player inciampano qui, prendendo decisioni col pilota automatico troppo spesso.

È perché pensano di sapere già cosa devono fare invece di seguire un chiaro thinking process, ma spesso le emozioni tagliano la strada in un secondo e influenzano questo modo di pensare.

Il decision making process è molto correlato con la concentrazione, quando uno è alto l’altro si regola di conseguenza, ma non sempre.

Devi sempre chiederti: “Sto prendendo la miglior decisione possibile? Se la risposta è no, perché? Qual è il processo che seguo? La checklist da seguire durante una mano mi è ben chiara in testa?” 

3) Controllo delle emozioni

La terza componente di un mindset da giocatore di poker vincente è il controllo emozionale: puoi mantenere il controllo delle tue emozioni a prescindere da quello che ti succede?

Ti posso garantire che il poker ti metterà alla prova, ti metterà in situazioni dure.

A volte le cose andranno contro di te, qualcuno prenderà il suo mono-out, passerai delle bad run, e quanto sarai capace di controllare le tue emozioni diventerà importantissimo.

 

Le 3 cose che ti frenano

1) Tilt

Il tilt generalmente si riferisce alla perdita del tuo controllo sulle emozioni, e si manifesta di solito sotto forma di rabbia, che porta a speware vari buy-in.

A seconda di quanto è solido il tuo mindset può variare il modo, ma molti giocatori hanno problemi con il tilt, sia per le bad run ma anche per il “winning tilt“.

Tutto quello che ti frena dall’avere un mindset vincente sono pensieri ed emozioni. Il tilt va a impattare sulle risposte emotive, che a loro volta impattano sul modo in cui pensi.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Emozioni negative = Pattern di pensiero negativi = Pessime decisioni

Per gestire il tilt bisogna identificare le situazioni che lo generano, trovare nuovi modi di reagire mentalmente che possano sovrascrivere quelli vecchi e lavorare così situazione dopo situazione.

2) Paura

La paura si manifesta in molti modi diversi: può essere la paura di fare errori, di essere giudicati, di perdere. Addirittura paura di avere successo!

Devi capire che tutti noi abbiamo una relazione con la paura, ma molti poker player ne hanno una veramente tossica, che li fermerà dall’ottenere il mindset vincente su cui vogliono lavorare.

Quindi come ci si comporta? Bisogna fare una lista delle più grandi paure che abbiamo in questo momento ed evidenziarle, perché spesso la paura sta ben nascosta sotto la superficie, finché non viene fuori come un’esplosione a livello emotivo e la sentiamo in tutto il corpo.

Scopri e conosci le tue paure e come impattano sul tuo miglior poker.

3) Errori di pensiero

Come ho detto prima, le emozioni negative inducono pattern di pensiero negativi che portano a giocate non ottimali, quindi se stai facendo errori di pensiero la causa può essere emotiva o nascere da pensieri negativi.

Molta gente fa errori di ragionamento quando le loro emozioni sono come ascensori. Tutte le cose di cui ho parlato sono interconnesse e si influenzano a vicenda: paura e tilt possono generare pensieri sbagliati. 

Ora dovresti identificare i tuoi errori di pensiero, perché per ogni giocatore sono diversi: alcuni possono cominciare a chiamare troppo light, alcuni possono diventare aggressivi quando perdono, alcuni possono fissarsi sul recuperare le perdite.

 

Cosa fare per migliorare il Mindset

Ora quello che vogliamo fare è portare all’eccellenza i tre aspetti positivi e ridurre al minimo quelli negativi. 

Crea una scala di valutazione per quelli positivi e datti un voto da 1 a 10 sul mese passato. Giorno dopo giorno, sessione dopo sessione, scriviti il risultato corrente e sfidati a fare sempre di meglio. 

Dall’altra parte voglio che tu faccia un profilo del tilt, dove scriverai ad ogni sessione cosa ha causato le emozioni negative, quali errori hai fatto e cosa li ha causati.

Quando le cose si mettono male, scriverle è utilissimo, ti permette di riconoscere cosa ti frena e come migliorare.

Leggi i tuoi diari del Mindset e trova un piano per reagire a ciò che ti frena: questa situazione mi fa tiltare, ora la sto affrontando così. Come posso inserirci il fattore razionale? Se mi troverò ancora in questa situazione in futuro come potrei gestirla meglio?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari