Sunday, Aug. 14, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Giu 2015

|

 

Super High Roller Cash Game – Esfandiari esce vincitore, tornano in pista Ivey e Brunson.

Super High Roller Cash Game – Esfandiari esce vincitore, tornano in pista Ivey e Brunson.

Area

Vuoi approfondire?

È finita la prima giornata di scontri all’attesissimo Super High Roller Cash Game dell’Aria Casino, che ha visto otto protagonisti confrontarsi ai blinds $400/$800 ante $200 con un buy-in minimo di $250.000.

Sotto i riflettori anche due grandi campioni che per diversi motivi ultimamente avevano tenuto un basso profilo: Phil Ivey, che fino a pochi giorni fa ha preferito il cash game a Macao agli eventi WSOP, e Doyle Brunson, visto al Senior’s Event WSOP dopo il presunto addio alle lunghe maratone delle World Series.

Assieme ai due, il club dei giocatori con 10 braccialetti in carriera era completato da Johnny Chan. Della partita High-Stakes anche Jennifer Tilly, Antonio Esfandiari, Jean-Robert Bellande, il guru del trading Bob Bright e Matthew Kirk, che a quanto riportato dalla cronaca dell’evento ha dato dura battaglia ad Ivey sui tavoli PLO High Stakes Heads-Up online.

Secondo quanto riportato dal portale pokernews.com, la maggior parte dei giocatori si è iscritta con $250.000 di buy-in, fatta eccezione per Esfandiari e Bellande, che per non farsi mancare nulla si sono seduti con un milione di dollari in chips davanti.

Chi sembra aver infiammato di più l’azione è Matthew Kirk, spesso protagonista delle giocate più dinamiche, mentre Ivey non si è esposto troppo ed ha mantenuto un basso profilo, soprattutto nella prima metà della sessione.

Jennifer Tilly ha rischiato di perdere uno stack già nella prima mezz’ora di gioco, con una top pair e flush-draw second nuts contro il flush-draw nuts di Esfandiari, che come detto giocava con circa un milione davanti.

Dopo essersi accordati per il run it twice, Jennifer capisce di aver fatto la scelta migliore quando al primo turn cade un cuori che dà il punto più alto a ‘The Magician’. Il secondo board lo vince la donna e i due si dividono il piatto da oltre mezzo milione di dollari.

jennifer tilly

Ma Jennifer non trova la stessa fortuna qualche ora dopo contro Doyle Brunson: la Tilly apre a $2.500 da MP e trova i call dei tre dieci-volte-campioni del mondo, Chan, Ivey (SB) e Brunson (BB). Il flop è 654 e Jennifer c-betta $4.000, ma ‘Texas Dolly’ dopo i fold degli altri due check-raisa a $14.000. Jennifer allora alza la posta a $45.000, Doyle sale a $139.000 e chiama il push di Jennifer per $238.000.

Brunson: 87
Tilly: 32

Questa volta vengono girate per ben tre volte le ultime common cards, ma la Tilly non trova speranza in nessuno dei board e carica altri $250.000 mentre Doyle incamera un pot da $569.400.

Kirk insiste negli scontri accesi contro Ivey: subito dopo aver perso uno stack con top pair contro gli assi di Bob Bright, Kirk dallo straddle flatta la 3-bet di Phil Ivey a $15.000 dal CO successiva al rilancio di Bellande per $4.000.

Il flop recita 692 e Kirk check-calla i $25.000 di Phil. Stessa action al turn 8 dove Phil punta $45.000.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il 7 al river aumenta i pericoli di scala e Kirk va all in per $83.000 istant-chiamato da Ivey che gira proprio QT. Kirk a questo punto si prende una pausa prima di ricaricare nuovamente.

phil-ivey-poker-pro-sued-by-borgata-for-alleged-cheating

Più tardi quando il tavolo si riduce a 6-handed, Kirk troverà la sua rivincita in un coin-flip contro King Phil: QQ per Ivey e AK per Kirk che passa in vantaggio con un Asso al flop nel primo board ed uno al turn nel secondo. Dopo questo colpo Kirk sale a $474.800 ed Ivey scende a $661.000.

Anche Esfandiari si è reso protagonista in non poche occasioni: si trova coinvolto ad esempio in una mano con Ivey e Kirk su un flop 228 e rilancia a $17.000 dopo la bet di Ivey a $5.000 ed il call di Kirk. Quest’ultimo però si inventa un raise a $45.000 che fa foldare Phil, Esfandiari invece pensa un po’ e poi chiama.

Il turn è un 6 sul quale Kirk punta $50.000, call di Antonio che al river 8 deve affrontare una scelta difficile davanti alla bet $100.000 dell’avversario.

Esfandiari non è molto sicuro di essere avanti, ma alla fine dicendo che “A volte meritano di essere pagati” sceglie per il call. Kirk getta nel muck dopo aver dichiarato Q alta ed aver visto i JJ di Esfandiari, più che sufficienti per la vittoria.

Bellande si unisce ai whine di Kirk dicendo “Almeno non sono il più perdente oggi”, e ricordando i suoi assi scoppiati proprio da Esfandiari con una doppia coppia di J e 5.

Antonio-Esfandiari

 

Antonio grazie anche a queste mani sembra essere (non ci sono dati ufficiali) il giocatore che ha maturato più profitto nel corso di questa sessione, e probabilmente ‘Texas Dolly’ è il secondo in classifica, dimostrando così che anche se può essere troppo vecchio per le WSOP sicuramente non lo è per giocare a poker.

Gli scontri sono rimandati così a martedì e mercoledì alle ore 14.00 locali, le 23.00 italiane: potrete seguire le altre due entusiasmanti giornate di gioco in diretta streaming!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari