Saturday, Jun. 19, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Giu 2017

|

 

WSOP – Pescatori chiude 4° nell’HORSE! Lo spagnolo Mateos trionfa nell’Heads Up Championship

WSOP – Pescatori chiude 4° nell’HORSE! Lo spagnolo Mateos trionfa nell’Heads Up Championship

Area

Vuoi approfondire?

Altri due eventi sono finiti in archivio alle WSOP 2017.

Nell’HORSE il nostro Pescatori è riuscito ad arrivare fino al tavolo finale chiudendo in quarta posizione, per colpa di una mano molto sfortunata.

Nel frattempo il fenomenale Adrian Mateos a soli 22 anni si è messo al polso il terzo braccialetto della carriera! Lo spagnolo ha shippato 336.656$ nell’Heads Up Championship.

Incredibilmente il runner-up del Championship per la seconda volta consecutiva è il 70enne John Smith, veterano dell’esercito americano e idolo del Rio. Ecco tutti i dettagli…

 

Event #14: $1,500 H.O.R.S.E.

Avevamo lasciato il nostro Max Pescatori ITM a 18 left dopo il Day 2. Il pro di Lottomatica è riuscito a raggiungere il tavolo finale, arrendendosi alla fine in quarta posizione.

Pescatori sembrava lanciato verso il quinto braccialetto in carriera ma non è stato fortunato quando serviva. Emblematica è stata l’ultima sua mano, giocata nella variante Omaha Hi-Lo.

L’italiano è finito ai resti al turn su un board 9337 contro Kevin LaMonica. Allo showdown il Pesca ha mostrato A3AK contro A46J di LaMonica. Al river è sceso un maledetto 5 che ha regalato tutto il pot a LaMonica, con scala e punto low.

Pescatori si è meritato così un premio di 62.733 dollari. LaMonica è arrivato fino all’heads up finale dove però è stato battuto da David Singer. Il vincitore si è portato a casa 203.709 dollaroni.

 

 

Event #15: $10,000 Heads Up No-Limit Hold’em Championship

Lo spagnolo Adrian Mateos, a soli 22 anni, ha appena vinto il suo terzo braccialetto WSOP in carriera! Lo ha fatto imponendosi in uno degli eventi più belli delle World Series.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Riassumiamo un attimo il suo ‘triplete’. Il primo bracciale arrivò per lui a 19 anni al Main Event delle WSOP Europe del 2013. Il secondo lo ha conquistato l’anno scorso al Summer Solstice di Las Vegas.

Adesso gioisce per l’Heads Up Championship, dove si è imposto tra 129 iscritti. A caldo Mateos ha dichiarato: “È un sogno. Il mio segreto? Gioco bene e runno bene.

Non ci sono tanti tornei di heads up durante l’anno e quindi non vedevo l’ora di giocare questo evento. Sono rimasto concentrato in tutti i match. Mi piace molto giocare in heads up, è divertente“.

Vediamo chi ha dovuto incontrare Mateos nel suo percorso al Championship. Nel Day 1 ha bustato subito Daniel Negreanu e poi Ian O’Hara. Nel Day 2 ha fatto fuori Eric Wasserson per piazzarsi ITM e si è occupato anche di Taylor Paur e Ryn Hughes.

Nel Day 3 ha dovuto superare in semifinale l’inglese Charlie Carrel e infine ha regolato il sorprendente 70enne John Smith.

Anche la storia di Smith è incredibile: ha chiuso da runner-up per il secondo anno di fila in questo torneo! Lo scorso anno è stato battuto da Alan Percal.

Tutto il Rio tifava per lui nella finale contro Mateos, ma non è bastato… La 73esima e ultima mano ha viso i due finalisti finire ai resti su un flop A93.

Smith ha mostrato Q8, Mateos 52. Al turn è scesa una Q che ha chiuso definitivamente i giochi. Il K è stato inutile.

Mateos ha fatto i complimenti a Smith: “Gioca in maniera molto diversa dagli altri ma per lui funziona. È difficile da leggere in ogni mano“.

Il runner-up scherza sul doppio braccialetto sfiorato: “Ci riproverò il prossimo anno. Forse posso fare tre secondi posti di fila“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari