Tuesday, Oct. 23, 2018

Strumenti

Scritto da:

|

il 4 Lug 2016

|

 

Il valore monetario delle decisioni ai tavoli finali: costruire gli scenari

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Il valore monetario delle decisioni ai tavoli finali: costruire gli scenari

Area

Vuoi approfondire?

Dopo aver visto la differenza tra dollaro EV ($EV) e chips EV (cEV), vediamo di capire meglio come costruire gli scenari ai tavoli finali in funzione del valore monetario delle decisioni.

Quando tra un fold e un call passano banconote fruscianti, infatti, è opportuno valutare quale sia l’azione che ci garantisce il guadagno maggiore.

Il web è pieno di strumenti che dopo aver inserito le variabili del caso eseguono il calcolo in automatico, ma padroneggiarne la meccanica di base è comunque imprescindibile per il bagaglio tecnico di un pokerista.

Vediamo quindi come costruire gli scenari di un tavolo finale prendendo a esempio questo spot capitato a 4 left.

 

Spot di esempio

Hero è su big blind secondo in chips con uno stack di 32x. Lo small blind è il chipleader con 38x, e al tavolo ci sono un giocatore 8x e un altro 22x.

Il payout è 240€, 170€, 120€, 87€.

Dopo i fold dei due short, il chipleader del tavolo openpusha il suo stack da small blind, come ha già fatto due volte in precedenza; hero su big blind ha A-Q e sente di avere tanto edge sul field: cosa deve fare?

 

Scenari call

Il calcolo degli scenari ai tavoli finali si appoggia sul calcolo base del valore atteso.

Per iniziare vediamo cosa succede se hero decide di chiamare. Visti gli stack e lo stile del giocatore che overshova, supponiamo che questo lo faccia sempre, senza neanche vedere le sue carte.

Aprendo PokerStove, vediamo che contro un range del 100% A-Qo ha una equity del 64,5%.

Significa che più di 3 volte su dieci (per la precisione, il 35,5% delle volte), chiamando il push avversario, hero sarà eliminato e vincerà gli 87€ del quarto posto.

Quando vincerà il colpo, d’altro canto, molto spesso avrà vinto il torneo: secondo la stima di hero arriverà primo il 95% delle volte e secondo il 5% delle volte (la stima è probabilmente ottimistica, ma qui serve soprattutto a fini esplicativi).

Assembliamo dunque l’operazione nel suo complesso per vedere quale è il valore atteso in euro del call:

[soldi vinti da hero quando chiama e perde + soldi vinti da hero quando chiama e vince il colpo, secondo la stima effettuata]

(0,355*87) + (o,645*0,95*240) + (0,645*0,05*170)

Valore atteso call:

30,85 + 147,06 + 5,4825 = 183,3925€

 

Scenari fold

Foldando questo spot hero resta con 32x, il chipleader si porta intorno ai 40x mentre i due short stack restano short.

In questa situazione, certo di avere edge sul field, hero stima così la sua possibile posizione finale:

1° : 37%
2°: 43%
3°: 17%
4°: 3%

Anche in questo caso non si deve far altro che assemblare l’operazione moltiplicando il premio delle diverse posizioni per la stima delle frequenze con cui queste saranno raggiunte.

[(0,37*240) + (0,43*170) + (0,17*120) + (0,03*87)] = [88,8+73,1+20,4+2,61] = 184,91€

 

Conclusione

Alla fine del calcolo, scopriamo che il fold ha un valore atteso di 184,91€ mentre il call di 183,39€.

Mettere sotto quell’Asso-Donna, quindi, secondo le stime effettuate ha un valore atteso di circa un euro e mezzo superiore rispetto al call.

Usando un qualsiasi software di calcolo ICM, del resto, si capisce come in questa situazione di gioco, col secondo stack del tavolo, edge sul field e i due player più short, il range debba essere davvero stretto:
scenario tavolo finale range call



Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari