Wednesday, Oct. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 12 Mag 2014

|

 

Antonio Buonanno e il piano per Las Vegas: “Il sogno è giocare il Big One for One Drop!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Antonio Buonanno e il piano per Las Vegas: “Il sogno è giocare il Big One for One Drop!”

Area

Vuoi approfondire?

Pochi giorni fa abbiamo aperto la nuova rubrica “Italy2Vegas” con la quale proveremo a raccontarvi progetti e ambizioni dei player nostrani per le WSOP 2014 che prenderanno il via tra quindici giorni esatti.

Dopo avervi rivelato i piani di Sergio Castelluccio, abbiamo interpellato il nuovo “Mr. EPT”, Antonio Buonanno, che già lo scorso anno si mise in luce in quel di Vegas grazie ad un quarto posto in un evento da 5.000$ di buy-in che gli garantì un assegno da 231.147$:

“La mia prima volta a Las Vegas fu nel 1989, ma in quegli anni non presi mai parte alle World Series. Giocavo il Pot Limit Hold’em cash e mi divertivo molto con le varianti, che ai tempi erano molto più dinamiche. La mia prima partecipazione al campionato del mondo è stata nel 2011 e negli ultimi anni non sono mai mancato. La vittoria di Montecarlo non mi ha affatto tolto gli stimoli, anzi: l’atmosfera che si prova a Las Vegas è unica e darò il massimo ad ogni evento a cui parteciperò“.

I programmi di Antonio per questa edizione World Series sembrano già piuttosto chiari:

“Partirò il 23 giugno per godermi le ultime due settimane della manifestazione: il primo torneo che giocherò sarà l’evento #49, un 5.000$ No Limit Hold’em che prenderà il via il 25 a mezzogiorno. Dall’esito di quello deciderò poi come muovermi. Sicuramente mi concentrerò quasi esclusivamente sugli eventi Hold’em. Per questa edizione non nego però di cullare un sogno: qualora fossero disponibili dei satelliti farò di tutto per qualificarmi al Big One for One drop da 1.000.000$ di buy-in”.

Ad intrigare Antonio ci sono poi altri eventi “speciali”:

“Il 26 ci sarebbe un 1.500$ Monster stack con ben 15.000 chips di partenza. Se l’evento #49 dovesse andar male non esiterò ad iscrivermi a questo. Penso invece di saltare tutti gli altri tornei che vanno dai 1.000$ ai 1.5000$: lo stack è davvero esiguo e se non si riesce a salire nei primissimi livelli si tratta davvero di eventi turbo ingestibili.”

Ultimo ma non meno importante, Buonanno concluderà la sua trasferta con la degna ciliegina:

“Il Main Event è un appuntamento imperdibile. E’ il torneo che ogni poker player sogna di giocare, un torneo dove servono pazienza e determinazione, caratteristiche che credo di aver dimostrato in quel di Montecarlo. Sicuramente non è facile riuscire ad arrivare in un torneo con così tanti iscritti, ma come possono mancare gli stimoli per un evento del genere?”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari