Monday, Aug. 15, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Giu 2016

|

 

Federico Butteroni in forma alle WSOP: “Mi sto divertendo, ho anche vinto una last longer con Blumenfield”

Federico Butteroni in forma alle WSOP: “Mi sto divertendo, ho anche vinto una last longer con Blumenfield”

Area

Vuoi approfondire?

La prima settimana delle WSOP 2016 ha visto il romano Federico Butteroni grande protagonista tra gli italiani, con due bandierine piazzate su un totale di tre tornei disputati a queste World Series.

Se ci aggiungiamo il 20° posto ottenuto ad un torneo del Venetian da 600$ di buy-in, il quadro si fa ancora più positivo per il November Nine 2015.

Abbiamo allora subito contattato Federico per farci raccontare qualcosa di più su queste intense e positive giornate. Ci ha rivelato degli interessanti retroscena…

Sono arrivato dieci giorni fa e ho fatto all’inizio qualche partita cash. Il primo torneo l’ho giocato al Venetian dove ho fatto 20° tra 600 iscritti.

Ho perso purtroppo un piatto da doppio average in coin flip che mi avrebbe permesso di andare al tavolo finale. Con payout molto verticale ho provato a spingere ma non è andata nel migliore dei modi.

Nel Colossus II non è andata bene e la struttura non mi ha di certo aiutato. Poi volevo fare bene al Turbo. Rimasti in 50 poteva succedere di tutto ma in questi casi serve la run e bisogna crederci tanto.

Questo è quello che è mancato. Ho espresso un buon gioco ma è mancato quel qualcosa in più per arrivare fino al tavolo finale”.

Abbiamo scoperto poi che Butteroni è ancora in contatto con alcuni degli ultimi November Nine, in particolare con l’eccentrico Blumenfield: “Mi sto divertendo molto, ho fatto anche una last longer con il buon Neil Blumenfield nel 1.500$ e l’ho vinta”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

lastlonger-butteroni

 

Butteroni dopo parecchi mesi è ancora nella memoria dei suoi colleghi per quel tavolo finale al Main WSOP: “L’atmosfera qui è bella. Molte persone ancora mi fermano e si congratulano con me per come è venuto fuori il mio personaggio dalle puntate ESPN dello scorso anno.

Mi fanno i complimenti e tutto ciò mi fa molto piacere. Sono intenzionato a fare molto bene, ancora non ho deciso quali altri tornei farò ma quando giocherò cercherò di mettercela tutta come ho fatto negli ultimi tre.

Voglio valutare giorno per giorno. Non voglio cadere nella trappola e giocare troppi tornei. Vegas è una città molto insidiosa, bisogna sempre giocare quando si sente che si può dare il massimo.

Vediamo la mattina come mi sentirò dopo un po’ di palestra e piscina. Sceglierò tra cash e tornei. Proverò a fare qualche altra deep run magari raggiungendo un bel tavolo finale o, chissà, un braccialetto“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari