Saturday, Jan. 29, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 8 Dic 2014

|

 

“Non ho fatto altro che sfruttare le debolezze dei Casinò!” Phil Ivey sui casi Crockfords e Borgata alla CBS

“Non ho fatto altro che sfruttare le debolezze dei Casinò!” Phil Ivey sui casi Crockfords e Borgata alla CBS

Area

Negli ultimi tempi Phil Ivey è tornato ad essere protagonista della scena pokeristica.

Ma se da un lato si è distinto ai tavoli High Stakes per delle belle vittorie, dall’altro è stato al centro delle accuse di frode mosse dal Crockfords Casinò prima e dal Borgata Casinò poi.

Nel primo caso il giudice ha concluso con una condanna a un pagamento di oltre sette milioni di dollari.

Nel secondo, invece, la conclusione deve ancora arrivare, ma in caso di sconfitta per il top player californiano si parla di una cifra pari a 10 milioni di dollari.

Come tutti sappiamo le accuse mosse dalle case da gioco riguardano la tecnica chiamata Edge Sorting, che consente ai giocatori particolarmente skillati di riconoscere alcune imperfezioni sul retro delle carte, traendone un vantaggio significativo. Saranno giuste le accuse mosse dal Crockfords e dal Borgata Casinò?

Difficile dare una risposta ma Phil Ivey sembra avere le idee chiare e ha accettato di parlare della vicenda nella trasmissione 60 Minutes Sports.

Loro spendono milioni di dollari nella protezione dei giochi – ha esordito Phil Ivey nell’intervista – ma il punto è che il mio lavoro è quello di scoprire quali sono le debolezze della casa utilizzando le migliori opportunità di vincere”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Parole eloquenti quelle di Phil Ivey che, dopo essersi dichiarato in buona fede, ha spiegato ancora una volta come il Casinò avesse soddisfatto ogni sua richiesta riguardante quella partita di baccarat.

In più non ha nascosto che la sua partner Cheng Yin Sun, conosciuta per essere stata bannata da diversi casino per le sue abilità, fosse parte integrante della sua strategia.

Colpevole o innocente? Anche in questo caso la valutazione è difficile, ma Phil Ivey non ha mai nascosto di aver utilizzato l’Edge Sorting per avvantaggiarsi nella vittoria. E nell’intervita a 60 Minutes Sports spiega molto bene il suo punto di vista.

httpv://www.youtube.com/watch?v=khCM9WmI0uQ&app=desktop

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari