Tuesday, Jul. 7, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Mag 2016

|

 

Roby Begni carico per le WSOP: “Saranno 50 giorni di puro poker tra tornei e cash game”

Roby Begni carico per le WSOP: “Saranno 50 giorni di puro poker tra tornei e cash game”

Area

Vuoi approfondire?

Mancano meno di due settimane ormai all’appuntamento fisso con le World Series of Poker di Las Vegas.

Tantissimi giocatori stanno già preparando i bagagli e non vedono l’ora di prendere il loro volo verso il Nevada. Tra questi c’è anche Roby Begni, che torna al Rio un anno dopo. Nell’estate 2015 sono arrivate due bandierine alle Series per Begni, il quale ne aveva ottenute un paio già cinque anni fa, nel 2011.

Begni stavolta vuol fare ancora meglio e su Facebook ieri sera ha pubblicato il programma dettagliato dei suoi tornei (guardate la tabella qui sotto). Partirà il primo giugno e ha indicato alcuni eventi a cui parteciperà sicuramente insieme ad altri che sono ancora in forse.

Tra gli appuntamenti imperdibili spiccano il Colossus II, il Millionaire Maker, il Summer Solstice e il MONSTER Stack. A luglio si chiuderà in bellezza con il Main Event da 10.000$ di buy-in!

Abbiamo contattato Roby per capire quali altre idee ha in mente, visto che comunque i tornei citati non sono tantissimi considerando il periodo di permanenza.

Come immaginavamo, Roby ha pensato di fare molto cash e anche altri tornei fuori dal Rio. Ecco cosa ci ha spiegato: “Certamente nei giorni in cui non faccio tornei gioco a cash.

Possiamo usufruire di 24 ore di poker al giorno e per me è come essere nel paese dei balocchi. Comunque non ho inserito nel programma i tornei extra WSOP. Ce ne saranno di molto belli al Venetian, ma non cedo quote di quelli“.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

begni-programma

 

Come cambierà l’approccio di Begni dopo l’esperienza del 2015? Non troppo: “Il mio stile di gioco rimane sempre quello. Ho acquisito però molta più esperienza e consapevolezza di ciò che posso fare. Quest’anno credo che andrà meglio la mia permanenza a Vegas. Saranno 50 giorni di puro poker tra mtt e cash“.

Come vede Begni la truppa azzurra in partenza? Chi è secondo lui l’italiano favorito per un braccialetto? “Essendo pratico di Vegas penso che Max Pescatori possa ancora farcela. Mustapha Kanit è un mostro ultimamente.

Ma spero  che facciano bene tutti gli italiani e anche uno svizzero, cioè io. Siamo tutti molto amici. Mi piacerebbe festeggiare con tanti giocatori“.

Se proprio dobbiamo andare a trovare qualcosa di negativo sulla prossima trasferta, va detto che Roby si schiera tra quelli non entusiasti per alcune novità annunciate dalle World Series: “Non sono molto contendo degli orari anticipati dei tornei alla mattina. Si inizia prima e si finisce prima, ma si andrà a dormire tardi comunque. Avrò meno riposo sicuramente“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari