Wednesday, May. 12, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Giu 2017

|

 

Alec Torelli svela pro e contro sull’eliminazione dei November Nine al main event WSOP!

Alec Torelli svela pro e contro sull’eliminazione dei November Nine al main event WSOP!

Area

Vuoi approfondire?

Il mese scorso è arrivato l’annuncio ufficiale e a pochi giorni dall’inizio delle World Series Of Poker abbiamo deciso di tornare sull’argomento.

E’ giusta la scelta della direzione gara di eliminare il tradizionale appuntamento per il tavolo finale del main event a novembre facendo terminare tutto già a luglio?

I pareri a riguardo sono stati contrastanti, sia per quanto concerne il parere dei pro che sul nostro sondaggio: il 50% degli utenti infatti pensa che l’attesa di quattro mesi sia inutile, mentre al 46% piace l’idea di attendere per accrescere il fascino del main event, con il 4% che invece non ha espresso un’opinione precisa a riguardo.

Alcuni giorni fa Alec Torelli è tornato sulla questione registrando un video dall’India, paese in cui si trovava prima di fare la sua comparsa dalle parti di Vegas, per capire quali possano essere i pro e i contro di questa decisione. Ecco cosa ne pensa l’italo-americano a riguardo.

Migliorare le proprie chance di vittoria grazie al coaching

Secondo Alec a trarre maggior beneficio dalla nuova modifica saranno proprio i professionisti: “Mentre un amatore nei 4 mesi di attesa può migliorare sensibilmente il suo gioco grazie al coaching e prendere le informazioni necessarie sugli avversari, avendo un solo giorno di tempo non sarà mai in grado di assimilare tanti nuovi concetti e cambiare quindi la propria strategia in modo efficace. Mentre un professionista, pur lavorando su diversi aspetti, nel giro di 4 mesi potrà migliorare del 10/20%, un amatore può raddoppiare o triplicare le sue chance di vittoria se segue un percorso di coaching mirato.”

Importanza della tenuta fisica

Il poker è uno sport mentale e come tale la tenuta psicologica fa la differenza: “In genere i professionisti sono più abituati a reggere lo stress dei tornei. L’energia che si ha a disposizione conta molto e le persone che non sono in forma accusano cali di concentrazione pesanti dopo giorni e giorni di gioco. Da questo punto di vista, dopo dieci giorni di torneo e solo un di pausa prima della tre giorni del final table, avere ancora a disposizione tante energie mentali è sicuramente una discriminante che giocherà a favore di chi è in condizioni migliori.

 

Supporto degli amici e cambiamento dell’atmosfera di gioco

Una cosa che mancherà sicuramente o che verrà comunque ridimensionata è il supporto degli amici sugli spalti: “Non c’è il tempo necessario ad invitare e far accorrere gli amici sul posto, specialmente per chi non vive negli Stati Uniti. Con un solo giorno a disposizione sarà difficile invitare  20/30/40 persone a fare il tifo, come acccadeva ogni anno dal 2007 a questa parte. L’atmosfera sarà sicuramente diversa rispetto alle edizioni precedenti, staremo a vedere…

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Meno sponsorship

Le possibilità di ottenere degli sponsor da parte dei player meno noti si ridurranno drasticamente: “Non ci sarà proprio il tempo materiale di chiudere un accordo, cosa che invece accadeva puntualmente negli scorsi anni. Avere molto tempo a disposizione è ottimo a livello di marketing per attirare sponsor diversi e catalizzare l’attenzione sull’evento, tutte cose che in generale fanno bene al movimento pokeristico.”

Fruibilità dei contenuti media

Lo streaming sta esplodendo come canale più diffuso tra gli utenti e il poker ne é un grande esempio a cominciare da Twitch. Le persone sono abituate allo streaming e la possibilità di seguire l’action online attirerà una certa parte di audience a scapito di quella abituata a seguire il torneo nei canali convenzionali, come accadeva in passato con la ESPN che si faceva carico della copertura mediatica. Ad ogni modo se c’è un momento buono per cambiare direzione è proprio questo e sono sicuro che in una decina d’anni anche le televisioni si dovranno adattare a trasmettere tutto online.”

httpv://www.youtube.com/watch?v=MzC5e8QF_Uw

 

E voi cosa ne pensate delle osservazioni di Alec Torelli sull’argomento? Scrivetecelo sulla nostra Fanpage!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari