Wednesday, May. 12, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 9 Mag 2017

|

 

Alec Torelli mette in guardia: “Ecco tre casi in cui è meglio non giocare a poker”

Alec Torelli mette in guardia: “Ecco tre casi in cui è meglio non giocare a poker”

Area

Vuoi approfondire?

Il poker è un gioco bellissimo, ma a volte è meglio andarci piano…

Non capita tutti i giorni di sentire queste parole da un pro di successo. Eppure è quello che dice Alec Torelli in un nuovo video.

Nella sua rubrica Ask Alec, molto seguita su YouTube, Torelli risponde ad un fan che gli ha raccontato una storia personale alquanto problematica.

Torelli prende spunto dall’episodio per individuare i tre segnali che tutti dovrebbero notare e che invitano a smettere di giocare a poker (almeno temporaneamente). Scopriamo subito quali sono…

 

#3 – Se il poker tira fuori la parte peggiore di te

Certe persone al tavolo non riescono proprio ad accettare la sconfitta e fanno emergere tutto il loro ego. Torelli spiega: “Se la prendono con i dealer e gli avversari. Diventano scortesi o insultano addirittura gli altri.

Queste persone probabilmente non dovrebbero stare al tavolo da poker o almeno dovvrebbero cercare di lavorare sul loro problema mentale e comportamentale. Nessuno vuole gente maleducata al tavolo“.

Aggiungiamo noi che è difficile giocare un buon poker quando non si sa perdere, poiché nel poker prima o poi capita per forza di perdere

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

#2 – Se continui a perdere dopo tanto tempo

Torelli prova a definire cosa vuol dire tanto tempo: “Se perdi dopo tanti mesi giocando costantemente, non è solo questione di sfortuna. Non dico che devi mollare per sempre il poker, ma devi prenderti una pausa e renderti conto dei tuoi leak“.

Il poker può essere un passatempo innocuo se giocato ogni tanto con buy-in minimi. Un player perdente non dovrebbe ostinarsi nel grindare rendendo sempre più pesante il suo passivo.

 

#1 – Quando ‘gambli’ soldi che non puoi permetterti di perdere

Come in tutti i campi, c’è chi ha autocontrollo e chi no. Torelli fa un paragone abbastanza forte: “Una persona che ha problemi con l’alcol non dovrebbe bere nemmeno un bicchiere, perché poi non sa trattenersi. La stessa cosa vale per il gioco.

Se qualcuno si ritrova ad investire soli che non può permettersi di perdere (magari i risparmi di famiglia) nel poker, dovrebbe smettere immediatamente. È inutile raccontare bugie a casa o trovare scuse. Tutto ciò non è tollerabile“.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari