Wednesday, May. 12, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 17 Mag 2017

|

 

Torelli spiega come vincere sempre a poker, anche quando si perde: “Non basatevi sui risultati”

Torelli spiega come vincere sempre a poker, anche quando si perde: “Non basatevi sui risultati”

Area

Vuoi approfondire?

Siete pronti a cambiare completamente il vostro approccio al poker?

Il coach Alec Torelli ha pubblicato sul suo canale YouTube un nuovo video dal titolo provocante ma molto significativo.

Ecco il titolo: How to win at Poker Every time (even if you lost). Tradotto suona così: come vincere a poker ogni volta (anche quando hai perso).

Qualcuno di voi si chiederà come è possibile. Che ci crediate o no, lo è. Torelli spiega qual è la filosofia alla base delle sue sessioni: “C’è un modo di ragionare che mi ha aiutato molto nella carriera a diventare un pro di successo.

Molte persone valutano il proprio gioco e perfino la propria esperienza ai tavoli basandosi esclusivamente sui risultati.

Se vincono pensano di aver giocato bene e tornano a casa contenti. Se perdono invece il loro umore precipita e maledicono tutto il tempo passato al tavolo.

Questo approccio porta due problemi. Prima di tutto, non ti aiuta a migliorare le tue skills. Non tieni in considerazione il fattore fortuna che c’è per forza nel poker.

Seconda cosa, ancor più importante… Se la tua esperienza è fortemente condizionata dalla fortuna nel breve termine, ti esponi troppo alle tue emozioni. Se ciò succede per vari giorni di fila, è un disastro. Così cominciano i downswing“.

Cosa consiglia di fare dunque Torelli? Ascoltate i suoi insegnamenti, anche se non sono facili da applicare: “Valutate sempre le vostre decisioni al tavolo da poker. Non siate result oriented.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sforzatevi semplicemente di fare le scelte giuste dal punto di vista tecnico. Io nella mia carriera ho fatto così e mi sentivo come se avessi vinto ogni volta. Mi concentravo solo sul miglioramento di ogni dettaglio del mio gioco.

Ricordatevi che siamo tutti umani e che ogni tanto commettiamo degli errori. Non fissatevi magari sull’unica mano pessima che avete giocato in una sessione. Chiedetevi sempre se avete sbagliato qualcosa, ma senza rimuginarci sopra all’infinito“.

Torelli ci dà altri importanti spunti di riflessione, magari già sentiti ma importantissimi: “Se non ci fosse la fortuna, il poker sarebbe come gli scacchi e nessuno sarebbe disposto a giocarci spendendo tanti soldi.

La fortuna è il compromesso che dovete accettare per poter fare i poker pro. Io sono contento di perdere ogni tanto, perché quello è il prezzo da pagare per vincere nella maggior parte delle volte.

Gioco per il lungo termine. Spendo i soldi correttamente e basta. Non mi interessa cosa succede nello short term. Penso a prendere decisioni positive nel long term.

In questo modo vinco sempre a poker. Paradossalmente, a volte torno a casa dopo aver vinto 20 o 50mila dollari e sono seccato perché mi rendo conto di aver vinto solo grazie alla fortuna“.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari