Wednesday, Dec. 2, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Ott 2020

|

 

Come è andato a finire il terzo round della sfida High Stakes Duel tra Phil Hellmuth e Antonio Esfandiari

Come è andato a finire il terzo round della sfida High Stakes Duel tra Phil Hellmuth e Antonio Esfandiari

Area

Vuoi approfondire?

Non c’è due senza tre: l’adagio è stato confermato nel terzo round ‘High Stakes Duel’ tra Phil Hellmuth e Antonio Esfandiari.

Dopo le vittorie riportate nei primi due incontri, Phil Hellmuth ha chiuso con un bel ‘cappotto’ la sfida heads-up contro il rivale, che è rimasto fermo a zero.

Adesso Esfandiari ha alzato bandiera bianca e Hellmuth aspetta un nuovo sfidante per la seconda stagione del format televisivo mandato in onda dal canale in streaming PokerGo.

Ma vediamo meglio cosa è successo stanotte nel terzo round della sfida.

 

Le dichiarazioni pre-round

Prima di sedere al tavolo Hellmuth ed Esfandiari hanno scambiato qualche battuta con il conduttore Nick Schulman, che ha subito stuzzicato Hellmuth sulla sua reputazione per le nuove generazioni di pokeristi: un tema parecchio ‘caldo’ dopo l’uscita pubblica di Phil Galfond.

“Mi dà fastidio che questi ragazzini non potevano vedere le mie carte in tutti quei tavoli finali – dice Hellmuth – Stai parlando di una percentuale di pokeristi inferiore all’1%. Se parliamo del Mondo in generale, ho il 99,9% che stanno dalla mia parte, che è un grande numero. Ma tra i top player c’è un po’ di dissenso, ‘Phil è un grande giocatore o no?’ ed è frustrante perchè continuo a vincere, e vincere, e vincere e loro non lo capisco.”

“Sarò onesto, ho guardato i replay e sono rimasto davvero impressionato – dice Esfandiari – non pensavo che Phil giocasse così bene come ha fatto. La mia opinione su di lui è cambiato. Ho sempre pensato che fosse un fish ma ora ho un sacco di rispetto per lui”

 

L’azione del terzo round

All’inizio dell’incontro Hellmuth si alza dal tavolo e abbraccia il rivale (immagine in alto). Nelle prime battute Esfandiari accumula diversi piccoli pot prima di decidere di bluffare al river con combo-draw missato, solo per trovare il call vincente di Hellmuth con second pair.

La prima mano chiave che porta Hellmuth a un vantaggio sensibile arriva quando ‘Poker Brat’ con coppia di Sette floppa bottom set. Esfandiari ha una coppia media che al river diventa doppia coppia e chiama le ‘pottate’ turn e river dell’avversario.

Poco a poco Esfandiari riesce a recuperare lo svantaggio di stack ma poi precipita trovando una doppia coppia contro il trips turnato da Hellmuth. La stessa mano ma a parti invertite si materializza poco dopo, ma non appena i giochi entrano nel quinto livello del terzo round arriva lo spot che sposta gli equilibri.

Hellmuth con J9 completa da bottone, Esfandiari da big blind checka 82 e raisa la cbet di Hellmuth che sul flop ha trovato una coppia e progetto a colore.

Hellmuth va ancora sopra, Esfandiari chiama e poi esce in bet sulla terza quadri che arriva al turn, che dà a entrambi il colore.

Antonio punta grosso anche al river, Hellmuth raisa per valore, Esfandiari decide di chiamare e dopo essere rimasto con gli spiccioli della merenda riceve un altro stack di 100.000 chips. Hellmuth ha il triplo del suo stack.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

‘The Magician’ però non si dà per vinto e poco a poco piazza un’altra mini-rimonta che ha dell’incredibile.

All’inizio dell’ottavo livello di gioco Esfandiari è messo davanti a una decisione difficile, dopo aver piazzato un mini-raise con coppia di Cinque cui Hellmuth reagisce con un overpush (ha A-Q).

“Sei proprio senza speranza, è incredibile – dice Antonio a Phil mentre contempla il suo stack di 48bb – Voglio dire, o mio Dio, davvero sto foldando queste carte? Credo proprio sia un flip, non hai A-4, A-3, A-2. Oh Phil!”

Alla fine Esfandiari decide di foldare e poco dopo arriva la fine dell’incontro.

Con A-3 Esfandiari miniraisa da bottone, Hellmuth tribetta da big blind con A-Ts, Esfandiari shova per 43bb, Hellmuth snappa: il board liscio consegna a Hellmuth la terza vittoria su tre round disputati contro Esfandiari!

 

Cosa ha detto Hellmuth al termine dell’incontro

“La prima volta che ho incrociato le carte con Antonio era l’NBC HU Championship nel 2005 – ha detto Hellmuth – Fu un bel colpo perchè vinsi. Ma Antonio è un grande giocatore e mi ha vinto tantissime volte in tantissimi tornei. Non considero di avere edge. Credo che siamo pari. Forse io sono un po’ più avanti rispetto a lui. Ma sono contento che sia finita perchè Antonio è davvero un gran giocatore”

 

Cosa succede adesso

Come da formato, grazie a questa terza vittoria consecutiva Phil Hellmuth ha adesso due opzioni: cashouttare la vincita, oppure aspettare un altro sfidante per il round 4, che avrebbe buy-in di 400.000$.

Al termine del match Hellmuth ha dimostrato di avere le idee chiare:

“Faccio cash-out e spero che qualcun altro voglia iniziare una nuova sfida partendo dall’heads-up da 50.000$ di buy-in, e proverò a vincere tre round in fila un’altra volta. Ci sono diversi grandi giocatori là fuori che vogliono uno shot. Spero di poter aprire la Stagione 2, sarei pronto in un mese o in un paio di settimane”

Visto lo spettacolo che ci ha regalato questa prima sfida, non ci resta che aspettare di conoscere il nuovo sfidante di Hellmuth: stay tuned per tutti gli aggiornamenti del caso!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari