Sunday, Oct. 25, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Set 2020

|

 

Una mano selvaggia tra Phil Hellmuth e Antonio Esfandiari

Una mano selvaggia tra Phil Hellmuth e Antonio Esfandiari

Area

Vuoi approfondire?

“Un po’ di poker di strada sta andando in scena in questo momento qui nel deserto”

Il commento di Nick Schulman non poteva sintetizzare meglio questa mano selvaggia andata in scena tra Phil Hellmuth e Antonio Esfandiari nel secondo round della sfida High Stakes Duel.

Una vera e propria guerra di raise postflop in bianco che evidentemente scomoda livelli di pensiero inaccessibili a noi comuni mortali. A spostare gli equilibri, come spesso succede nel poker, è il river. A tiltare al termine della mano invece non è Phil Hellmuth, diversamente da quanto ci si potrebbe aspettare, ma Antonio Esfandiari.

 

La mano

E’ in corso la prima ora di gioco del secondo round della sfida heads-up, Esfandiari è in vantaggio con 133 mila chips contro le 66 mila di Hellmuth.

Su blinds 250-500 Antonio rilancia 1.100 da bottone 85, Hellmuth chiama da big blind A3.

Flop 4JJ Hellmuth check in the dark, Esfandiari bet 600, Hellmuth raise 1.800, call.

Turn 7 Hellmuth leada 3.200, Esfandiari raise 11.300, Hellmuth alza ancora a 29.000, Esfandiari chiama. Prima che il dealer distribuisca il

River A Hellmuth checka in the dark, Antonio bet 34.825 mettendo all-in l’avversario, che chiama.

Ecco la grafica riassuntiva della mano:

clicca per ingrandire

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

Il siparietto

Che il big pot sia stato vissuto con una certa tensione dai due protagonisti lo si capisce dalla coda polemica della mano.

Non appena Hellmuth capisce di aver vinto scatta in piedi lanciando un urlo di esultanza:

“Sarei andato all-in se non fosse arrivato l’asso – dice Phil, probabilmente in trance agonistica visto che aveva checkato al buio –Ti mettevo su 5-6 o qualche mano del genere con progetto di scala”

“Sei un genio quando vedi le carte – gli ribatte Esfandiari visibilmente stizzito – Io non avevo niente, cosa pensavi che avessi? Su J-J-4. Voglio dire, sei davvero un genio, se non arriva l’asso non vai mai all-in e io vinco la mano il cento per cento delle volte”.

“E’ quello che credi tu – glissa Hellmuth.

 

Il video

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari