Tuesday, Dec. 7, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 30 Dic 2020

|

 

La sfida cash game heads-up tra Daniel Negreanu e Doug Polk è arrivata al giro di boa

La sfida cash game heads-up tra Daniel Negreanu e Doug Polk è arrivata al giro di boa

Area

Vuoi approfondire?

Nell’ultimo aggiornamento avevamo lasciato la sfida heads-up High Stakes Feud tra Daniel Negreanu e Doug Polk con il secondo in vantaggio di 674.000$ su 7921 mani giocate.

In questo frangente, nonostante le festività, i due contendenti non sono stati con le mani in mano. Anzi: in sei sessioni il challenge è arrivato al giro di boa delle 12.500 mani.

Come stabilito dagli accordi pre-sfida, adesso il giocatore in perdita potrà decidere se alzare bandiera bianca o andare avanti fino al traguardo delle 25.000 mani totali.

In questo secondo caso i giocatori potrebbero accordarsi per alzare il livello dei blinds, che al momento è 200$-400$. Vediamo subito nel dettaglio come sono andate le cose e cosa succederà in futuro.

 

17° sessione

A tutto cooler. Dopo un quarto d’ora di testa a testa Daniel Negreanu lascia uno stack a Doug Polk chiamando il push river dell’avversario con 97 su board A68TK, solo per muckare la sua scala alla vista del J4 con cui Polk ha chiuso colore.

Nel giro di poco Negreanu si riprende il malloppo con coppia di assi contro A8 di Polk che trova la top pair al flop grazie all’ultimo asso del mazzo.

Poche mani e arriva un cooler dalla dinamica simile ma a parti invertite, con Negreanu che si gioca tutto lo stack con una doppia coppia chiusa con il suo K3 per muckare quando Polk gira i Re per il top set. Poco dopo l’headsuppista statunitense prova a intrappolare Dnegs checkando al river con un full di assi e jack, ma Negreanu checka dietro.

Il gap tra i due resta stabile fino al cooler di fine sessione: Negreanu fourbet-calla con AK ma Polk gira AA e gli prende un altro stack. Per lui la sessione si chiude con un profitto di 101.713$ in 662 mani.

 

18° sessione

La prima ora passa relativamente lenta e senza particolari mani da segnalare.

Poi Negreanu tribetta KQ e prosegue su flop Q35, Polk chiama.

Turn A Negreanu check, Polk bet 9.785$, call

River 3 Negreanu check, Polk shova 23.111$, Negreanu chiama con KQ e vede le chips andare all’avversario che gira A9.

Poco dopo il canadese lascia un altro stack fourbettando preflop con QA: sul flop che apre progetto a cuori e gli dà trips di donne Negreanu chiama, poi checka dietro sul J turn e sul 4 river chiama il push di Polk  che gira KT per il colore.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

A Negreanu non sembra girare molto bene: immediatamente dopo si trova ai resti preflop con gli assi contro i re di Polk che settano al flop. In un’ora e mezzo di gioco lo specialista statunitense è in vantaggio di oltre quattro stack.

Negreanu si fa sotto ma poi lascia un altro stack chiamando con K5 su J5K7Q lo shove river di Polk che gira K7 per la doppia coppia più alta.

Il canadese riduce il gap cogliendo il rivale in bluff ma prima della fine della session Polk vince un pot di 57k$ davvero strano in cui click-fivebetta 97: poi ammetterà di aver sbagliato a cliccare. La sessione si chiude dopo 700 mani con un profitto per Polk di 173.362$: il suo profitto complessivo nella sfida, a questo punto, sfiora il milione.

 

19° sessione

Ed è proprio quando tutti credono che Polk lo superi Daniel Negreanu rialza la testa. Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, in realtà, per il canadese dovrebbe essere una sessione disastrosa visto che soccombe subito a un set-overset. Ma il canadese non perde la calma e subito con top-two riprende lo stack al rivale cogliendolo con le mani nella marmellata.

Grazie a una coppia di sei settata prima della fine della sessione, con Polk che ha una coppia di re per l’overpair, il canadese chiude la giornata con 143.000$ di vantaggio e allontana Polk dalla ‘milestone’ del milione di profit.

 

20° sessione

Negreanu continua a macinare, Polk perde 117.962$ in 534 mani. Ecco il video:

21° sessione

La sessione è andata in scena la vigilia di Natale e ha visto Negreanu accorciare ulteriormente le distanze, con una vincita di 114.000$ su 904 mani. Al termine di questa sessione ne mancano giusto 288 per arrivare al giro di boa.

22° sessione

Con l’ultima sessione dell’anno i due player portano la sfida al primo traguardo, 12.500 mani. Su un tavolo Polk prende uno stack a Negreanu con QQ vs QJ, sull’altro, poco dopo, il canadese recupera grazie al kicker migliore di Polk, dopo resti flop con top pair. Polk che recupera prima di schiantarsi in bluff. A fine sessione scriverà su Twitter che secondo i Solver deve bluffare con una frequenza più alta. Al termine delle poche mani di questa sessione Negreanu è in vantaggio di uno stack. Nell’arco della sfida il canadese sta perdendo 770.000$, poco più di 19 stack.

Difficilmente abbandonerà: salvo colpi di scena, il prossimo round della sfida è programmato per lunedì 4 gennaio.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari