Thursday, Jan. 23, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 8 Feb 2016

|

 

Il futuro di Twitch per ‘Actaru5’: “Il poker è una passione, Twitch una sua estensione”

Il futuro di Twitch per ‘Actaru5’: “Il poker è una passione, Twitch una sua estensione”

Area

Vuoi approfondire?

Da più di un anno Twitch, la famosa piattaforma di streaming, è entrata prepotentemente a far parte del mondo del poker.

I canali dedicati alle due carte sono aumentati esponenzialmente ed il seguito è sempre più alto, fino ai 37.000 spettatori del FT WCOOP di Jason Somerville, così coinvolgente da essere uno dei momenti più belli del 2015 a detta di Antonio Graziano.

Lo stesso Somerville ha più volte sottolineato l’importanza che ricopre e ricoprirà Twitch nel nostro panorama, e detto dal più grande twitcher di poker al mondo non possiamo che crederci.

Abbiamo quindi approfondito il discorso con il pro di PokerStars Actaru5, twitcher di poker italiano per eccellenza, con il quale abbiamo cercato di analizzare il fenomeno a 360°.

Per cominciare abbiamo chiesto al professionista mascherato perché trasmettere le proprie sessioni in streaming, e perché un giocatore qualsiasi dovrebbe farlo:

“Twitch è un’estensione di una passione. Mi piace. Questo lato positivo compensa tutto. Ovviamente si può pensare di dare troppe informazioni agli avversari, ma anche questo è un punto che si può trasformare in positivo. L’apparente ‘handicap’ può infatti diventare un grande spunto per far meglio. Penso che lo stesso discorso possa essere espanso a chiunque: io mi diverto, e immagino che tante altre persone la vedano così. Non dimentichiamoci mai che stiamo parlando di un gioco, e un gioco è, per definizione, divertente. Il condividere le passioni è altrettanto divertente! E penso questo valga per qualsiasi amatore che abbia un minimo di questa passione.”

Svestiamo i panni del broadcaster e mettiamoci invece in quelli dello spettatore: perché in Italia Twitch non ha il seguito che invece ha a livello internazionale? E perché seguire una sessione su Twitch? Solo per la componente di freecoaching o c’è anche altro?

“Sulla mia pagina c’è un sondaggio “Italiano o inglese?” al quale inaspettatamente la maggior parte dei votanti ha scelto l’inglese. Il bacino d’utenza Twitch è sì internazionale, ma gran parte dei miei follower vengono dal mio profilo Facebook, esclusivamente in italiano! Per accontentare più follower possibile trasmetto spesso in inglese, e la mia pronuncia terribile lo rende più facilmente comprensibile anche agli italiani… dovrò fare un corso di dizione! Tenterò di spingere sul pubblico italiano, ad esempio numerose iniziative di IntelliPoker vanno a braccetto con Twitch e saranno in primo piano nel 2016. Twitch è intrattenimento e interazione, non solo freecoaching, anche se una componente di quest’ultimo c’è di certo. Sul mio canale, ad esempio, rispondo volentieri a qualsiasi domanda, rivedo gli spot anche degli spettatori e ne parliamo insieme.”

Abbiamo chiesto ad Actaru5 perché molta gente vede in Twitch il futuro mediatico del poker, PokerStars compresa a quanto pare, visto che sempre più patchati dalla picca rossa cominciano a trasmettere le loro sessioni in streaming.

“La piattaforma Twitch è una finestra sul mondo dove l’intrattenimento è a portata di mano sia dei fruitori del servizio sia degli streamer. È una piattaforma incentrata sui giochi, dove l’aspetto ludico domina ovviamente su tutta la scena. Twitch è magico in qualche modo perché dà una possibilità di interazione immediata. E questo non può che fare aumentare interesse e, di conseguenza, volumi. A PokerStars piace senz’altro Twitch, e io condivido pienamente. Ho conosciuto la piattaforma di streaming per caso ormai da un pò di tempo e mi sono subito appassionato. C’è una grande sinergia tra PokerStars e noi pro sulla visione del mondo “poker” e direi che è la natura del gioco stesso a spingerci ad amare tanto Twitch. Ti anticipo che stiamo già preparando con Pier Paolo delle iniziative su Twitch. E questo è solo l’inizio!”

Chiudiamo con la sezione consigli: quali sono i segreti per garantirsi un buon seguito? Il Supernova Elite ci risponde così:

“Il mio canale è molto “sincero”, cerco di trasmettere la passione di cui tanto abbiamo parlato. Credo che la cosa più importante risieda nell’interagire e spiegare come il poker possa essere un gioco divertente, anche ai microlimiti. Secondo me c’è tantissimo che va oltre l’elemento ‘denaro’ in questo gioco, si possono certamente ottenere buone soddisfazioni economiche, ma credo che vada messa sempre in primo piano la faccia ludica del gioco. E non bisogna mai dimenticare che dobbiamo affrontare l’argomento in maniera non noiosa e che consenta a tutti di interagire. Io cerco di rivolgermi tanto a chi magari sta muovendo i primi passi e poi vuole approfondire. Il poker è un gioco dalle mille sfaccettature, e credo che la chiave stia nel trasmettere il divertimento che si prova nel giocare, ma soprattutto nell’imparare e nel pensare. Con uno strumento come Twitch questa interazione è portata al massimo livello. Concludendo, credo che il segreto principale risieda nel rendere i follower il più possibile partecipi del canale, ognuno deve essere un attore protagonista, e non un semplice ‘spettatore’. Se si riesce a dare spazio a questo aspetto, credo che molti parteciperanno sempre più volentieri alle sessioni.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari