Thursday, Oct. 29, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 6 Mar 2015

|

 

Thinking Process – Rocco Palumbo outplaya Jason Koon: “Ma non pensavo che passasse quella mano!”

Thinking Process – Rocco Palumbo outplaya Jason Koon: “Ma non pensavo che passasse quella mano!”

Area

Vuoi approfondire?

In questi giorni Rocco Palumbo sta pubblicando sulla propria fan page Facebook diverse mani ricche d’interessanti spunti tecnici giocate recentemente Pokerstars dot com.

Tra i più curiosi uno spot che ha messo di fronte il braccialettato azzurro 2012 a Jason Koon, “high staker” di livello mondiale, nonché fresco vincitore del L.A. Poker Classic.

La mano ha suscitato parecchia incredulità nello stesso Rocco che la ha così presentata sul social network:

palumbook

Ed ecco la mano in questione:

roccomano

Andiamo a ripercorrere l’action di questo colpo con il TP, street for street, di “Sephirot88“, che premette di aver tenuto questa linea “perché avevamo davvero zero history, quindi ai suoi occhi potevo essere un reg “std” o un random…”

PREFLOP

Essendo momentaneamente in 3-handed considero la mia apertura con 106 ultra-standard.Anche se sui bui c’è un top player giocherò il colpo deep stack in posizione.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

FLOP

Vedi sopra. Su un flop così dry dopo il suo check la c-bet (meno di half pot) è altrettanto standard. Quando chiama fuori posizione può sicuramente avere una Q, così come tante pocket pair, un 5, o essere addirittura in floating. Al momento è ancora piuttosto complesso restringere il suo range.

TURN

E’ questa la street che dà la svolta cruciale della mano. Sulla Q, Koon donkbetta 1/3 pot. In game non penso che questa puntata sia troppo value heavy perché credo che si aspetti parecchie second barrel su quel turn… Detto ciò, raiso per far foldare qualche mano media che gioca così. Inoltre la bet era anche piuttosto piccola e apparentemente mi ha fatto percepire debolezza. Quando chiama penso possa avere un flush draw come me o qualche pocket pair che proverò a far foldare al river.

RIVER

Al river punto per continuare a rappresentare una Q+ aspettandomi il fold da tutte le pair, ma sopratutto dalle combo di flush draw eventualmente più alte delle mie che ovviamente non possono callare. Dopo la mia puntata (poco più di half pot) Koon passa e mostra una Q. Il suo fold è spiegabile perchè senza history ha puramente un bluffcatcher… Ad ogni modo penso sia un fold sbagliato anche senza history perchè se devi mai bluffcatchare quello spot, una Q no kicker è la mano migliore per farlo e foldandola praticamente non calli mai senza nuts quello spot, che per game theory è terribile.

 

Che ne pensi del thinking process di Rocco? Commenta la mano sulla nostra pagina Facebook!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari