Thursday, Sep. 16, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 13 Lug 2016

|

 

Fedor Holz analizza la mano chiave del suo One Drop: “Con la mia immagine c’è sempre una buona ragione per chiamarmi”

Fedor Holz analizza la mano chiave del suo One Drop: “Con la mia immagine c’è sempre una buona ragione per chiamarmi”

Area

Vuoi approfondire?

Mentre il Main Event WSOP è ancora agli inizi, è l’High Roller One Drop da $111.111 a catalizzare le attenzioni, soprattutto quando a vincerlo è il giovane tedesco Fedor Holz, che con questo risultato ha centrato una serie di record non da poco.

Con questa ultima vittoria Fedor è riuscito a conquistare 10 milioni di dollari in meno di due mesi, consolidare la prima posizione nella Germany All Time Money List, distanziando di molto Ole Schemion, e addirittura entrare nella top 10 della All Time Money List universale grazie ai suoi 18 milioni di vincite che lo portano sopra a giocatori come Jacobson, Mizrachi, Mercier e Juanda. Tutto questo a 22 anni. 

Non si può negare che -per quanto le skill del ragazzo siano indiscutibili- la fortuna ha giocato un ruolo decisivo, basti guardare le mani salienti del torneo.

Fedor però quando analizza la mano decisiva per i colleghi di PokerNews, non parla di fortuna né di cooler, anzi secondo lui Smith sarebbe stato capace di salvarsi da quel colpo.

Andiamo con ordine e vediamo il punto di vista del Player Of The Year:

Preflop: blinds 400k/800k ante 100k, Holz apre 1.800k da bottone con 65 e chiama la 3-bet di Dan Smith che alza a 6.000k con 98.

“A questo punto eravamo abbastanza deep, quindi stavo semplicemente rilanciando la maggior parte delle mie mani. Quando 3-betta penso che sia una mano legittima per chiamare in posizione.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Flop: J86, Smith punta 4.100k con second pair e Holz chiama con bottom pair.

Turn: 6, checka Dan, Fedor punta 5.400k e call.

“Qua la mano si gioca quasi da sola, al flop avevo una semplice coppia e al turn posso considerarmi praticamente nuts. La bet turn è relativamente bassa per non spaventare Dan.” 

River: 9, check di Smith con two pair, Holz sceglie di pushare 18.975k cercando di rappresentare un bluff.

“Penso che sia questo il motivo per cui ha chiamato” dice Fedor, consapevole del fatto che la sua immagine al tavolo tende ad attirare molti call in questi spot “Io sono uno dei giocatori di questi field che è davvero capace di bluffare in questi spot. La gente mi ha visto fare un sacco di mosse folli, c’è sempre un motivo per chiamarmi in un sacco di situazioni. Non posso certo fargliene una colpa!”

Dopo questo colpo Holz vola a quasi 70 milioni e lascia Smith con 22 milioni, aprendosi la strada per la vittoria finale.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari