Tuesday, Aug. 20, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 12 Apr 2015

|

 

Stream su Twitch: per Savinelli è un ottimo modo per… essere exploitable

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Stream su Twitch: per Savinelli è un ottimo modo per… essere exploitable

Area

Vuoi approfondire?

Mostrarsi in video su Twitch mentre si gioca ai videogame è una moda che da tempo accompagna i giovani di tutto il mondo. Nel poker la pratica è arrivata un po’ in ritardo, ma in modo dirompente. Un ottimo modo per chi trasmette di mettersi in mostra, ma anche una bella opportunità di apprendimento per chi osserva. E per chi, come me, ha il tilt facile, anche un buon motivo per desistere. Dopotutto c’è gente che guarda, non sta bene.

Le mie riflessioni però lasciano il tempo che trovano, quindi meglio chiedere a un pokerista di razza come Carlo Savinelli. Lo trovo tra i tavoli dell’Italian Poker Open by TitanBet.it in scena a Campione d’Italia. Sta monitorando i suoi cavallini, tutti i giocatori a cui ha comprato quote. Lui invece dal torneo è già uscito. E non stravede per Twitch e il poker online in streaming. «Dici che ti aiuta a non tiltare? Sicuramente è un ottimo spunto e magari qualcuno davvero utilizza Twitch per questo motivo. Ma non credo sia il motivo principale. Perché i giocatori di poker sono tutte quante prime donne e, semplicemente, adorano mettersi sotto le luci dei riflettori.»

E continua: «Pensaci bene. Di fatto non c’è convenienza nel mostrare il dietro le quinte. Ok, magari tilti meno, ma in compenso stai dicendo a tutti come giochi, quali sono i tuoi range, come prendi le tue decisioni. Il poker non è un gioco come tutti gli altri da questo punto di vista.» Certo, un giocatore di Call of Duty corre meno rischi streammando. Ma almeno per chi guarda qualche utilità c’è. O credi che nemmeno per questo possa esserci utilità?

«È sicuramente una grande occasione per imparare qualcosa, ma molto difficilmente si potrà sostituire un buon coaching con Twitch o servizi analoghi, anche perché non credo che ci saranno molti top grinder disposti a cedere gratuitamente il loro know-how. In più comunque il rischio è quello di trarre conclusioni errate magari vedendo solamente quello che il grinder sceglie di mostrare.»

E tu? Hai mai pensato di farlo? «Potrei prendere in considerazione la cosa solamente per goliardia, niente di serio. Magari giusto nel caso in cui distruggessi un livello e stessi già pensando di fare level up. Ma è un’ipotesi remota, perché comunque non mi piace l’idea di cedere informazioni ai miei avversari in maniera così semplice!»

E se invece cedessi informazioni errate per depistarli? (ride) «Ma tu sei Machiavellico! No, davvero, questo è troppo!» Niente, argomento chiuso. Anche perché ora Carlo deve davvero andare e finire la conta dei cavallini ancora in gara.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari