Thursday, Sep. 16, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Nov 2016

|

 

Quanti soldi hanno accumulato realmente i poker player? Ce lo spiega Doug Polk…

Quanti soldi hanno accumulato realmente i poker player? Ce lo spiega Doug Polk…

Area

Vuoi approfondire?

A sentir parlare di numeri pare che i professionisti delle due carte stampino vagonate di soldi come nemmeno la Zecca di Stato.

Eppure qualcosa sembra non tornare, specialmente per i regular più affermati dei tornei live: quale realtà si nasconde dietro la sequenza di cifre che costituisce le loro vincite lorde?

Come spesso accade di recente, il buon Doug Polk ha provato a rispondere a questo annoso quesito, cercando di capire quanti poker player realmente possano vantare uno score nell’ordine dei 5 – 10 milioni di dollari di profitto.

Ci sono tantissime persone che hanno macinato 2, 3, 5 milioni di dollari nei circuiti live, altre ancora che hanno raggiunto cifre ben più considerevoli…ma quanti di questi dispongono realmente di tutti questi soldi? Quando si fanno queste considerazioni bisogna sempre tenere in conto diversi fattori: spese logistiche, buy-in dei tornei, soldi spesi in altre aree del gambling (come scommesse, black jack, side-bet e quant’altro), viaggi e tasse. Insomma, se mettiamo nel calderone tutti questi elementi i soldi vinti ai tavoli fanno in fretta a sparire.

Nulla di nuovo ovviamente, tutti quanti abbiamo sempre saputo che i dati forniti da portali come Hendonmob devono necessariamente essere presi con le pinze. Giusto per fare un esempio concreto abbiamo provato a fare una stima di quanto può aver effettivamente guadagnato uno come Fedor Holz. In questo caso parliamo davvero di uno tra i più vincenti e con un R.O.I. spaventoso, specie negli ultimi due anni.

Secondo i dati presenti su Hendonmob il player tedesco ha conquistato poco più di  20 milioni di dollari a fronte di una spesa che si aggira attorno a 2 milioni. Considerando che per un player vincente può ritenersi soddisfatto se raggiunge una percentuale di ITM compresa tra il 12% e il 20% e ammettendo che, grazie a una run supersonica, il buon Fedor possa aver tranquillamente superato questa soglia, ciò significa che occorre moltiplicare per 4 o 5 volte l’importo totale speso nei buy-in.

Ma ammettiamo pure che il R.O.I. di Holz nei super high roller sia decisamente più alto del 20% e escludiamo tutte le volte in cui ha effettuato almeno un re-entry: il moltiplicatore sarà comunque difficilmente inferiore a 3. Ora proseguiamo per un attimo con le parole di Polk:

Specialmente negli U.S., dove la tassazione è altissima e supera ampiamente il 40% a certi livelli, i numeri sbandierati dai professionisti devono essere notevolmente ridimensionati. A questo bisogna aggiungere circa un 10% del totale destinato alle spese, senza contare che nei tornei dai buy-in più cospicui i giocatori possono aver venduto buona parte dell’action.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Torniamo quindi rapidamente ai nostri calcoli: se ai 20 milioni vinti sottraiamo non meno di 6 milioni spesi in buy-in (rimarcando il fatto che questa stima approssimativa viene fatta per difetto), con una tassazione compresa tra il 20% e il 40% la cifra scende vertiginosamente. Considerando una media del 30% da applicare ai sopra citati 20 milioni arriviamo circa a 14, che al netto dei buy-in diventano 8. Se a questi sottraiamo un 10-20% relativo alle spese, oltre alle quote pagate a chi ha investito nei tornei più costosi, otteniamo un risultato effettivo compreso tra 1/4 e 1/5 delle vincite lorde.

Quanti giocatori possono davvero vantare un profitto superiore a  10 milioni di dollari? – prosegue Polk – Non più di venti al mondo. La maggior parte di poker player di successo quindi, si aggira tra 1 e 5 milioni che, per carità, sono comunque tanti soldi, ma decisamente meno di quanti la gente possa pensare.

Abbiamo preferito non ‘spoilerarvi’ il video, a patto che riusciate a capire bene l’inglese, in quanto all’interno sono presenti alcune chicche davvero interessanti, di cui ve ne anticipiamo soltanto una: chi è il giocatore di poker più vincente nella scena online? Per Polk non c’è alcun dubbio e probabilmente nemmeno per chi conosce un poco la scena high stakes: OtB_RedBaron, il numero uno indiscusso dal 2012. Chi sarà il suo successore?

Ecco il video integrale pubblicato proprio ieri da Doug Polk:

httpv://www.youtube.com/watch?v=xujnD-fcA24

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari