Saturday, Oct. 23, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 10 Set 2016

|

 

Top five – Le cinque prop bet più assurde della storia del poker

Top five – Le cinque prop bet più assurde della storia del poker

Area

Vuoi approfondire?

C’è poco da dire, anche se il poker non è un gioco d’azzardo, la maggior parte dei pokeristi non dicono di no quando c’è una scommessa da fare.

Negli Stati Uniti d’America ancor più che in Italia il gambler è una professione a tutti gli effetti, e per forza di cose è spesso parallela all’attività di poker player.

Chi lo fa per professione sa come sfruttare le scommesse ad EV positivo, basti pensare alle side bet al “tavolo della nostalgia“… Daniel Negreanu ha ammesso che Phil Ivey ha saputo bene come approfittare delle scommesse in corso per giostrare al meglio la partita!

Non saranno più i tempi d’oro, ma le prop bet spopolano ancora nel mondo del poker, anche grazie a persone come Bill Perkins e Dan Bilzerian, anche se raramente si tratta di scommesse impossibili o di storie memorabili..

Abbiamo raccolto per voi le cinque prop bet più incredibili che ci è capitato di sentire, anche se l’elenco probabilmente potrebbe continuare all’infinito… Leggete l’articolo e diteci qui se conoscete qualche side bet che meriterebbe di entrare in classifica! 🙂

1 – Antonio Esfandiari e le camminate con “affondi”

Questa prop bet è recentissima, risale ad inizio 2016, ma merita assolutamente di fare parte della compilation.

Da un lato della scommessa Antonio Esfandiari, dall’altro il solito Bill Perkins, che ha messo in palio $50.000 sfidando Antonio a camminare per 48 ore esclusivamente facendo degli affondi in stile scherma fino a toccare il pavimento con il ginocchio.

Prop bet molto più difficile da vincere di quanto possa sembrare, ma è passata alla storia per un altro motivo: per evitare la faticosa camminata dal tavolo da poker al bagno, The Magician ha orinato dentro una bottiglietta senza alzarsi dalla sedia, rimediando una squalifica istantanea dalla PCA.

Pentito del gesto non molto elegante, Esfandiari si è fatto perdonare donando i soldi vinti con la scommessa (sì, l’ha vinta) in beneficenza.

Da sottolineare che Antonio è uno degli scommettitori più prolifici nella piazza: ha scommesso di non fare sesso per un anno, su quanto avrebbe voluto una dealer per radersi a zero, ha scommesso che un ragazzo non avrebbe toccato i capelli a Dwan per dieci secondi, e chissà quante altre storie ci sono…

2 – Amarillo Slim e il ping pong alternativo

La leggenda del poker Amarillo Slim, tristemente defunto pochi anni fa, era un abile gambler e vincere le prop bet era il suo pane quotidiano.

Sono passate alla storia due scommesse in particolare, che riguardano entrambe il tennis tavolo (campo di molte prop bet anche nel panorama italiano). La prima ha visto Amarillo Slim sconfiggere Bobby Riggs, noto campione di tennis, in una partita a ping pong usando delle padelle al posto delle racchette, la seconda è ancora più incredibile e deriva direttamente dalla sfida appena raccontata.

Un uomo chiamato Lefty dopo la partita chiese a Thomas (il vero nome di Amarillo) se avesse accettato una sfida contro un altro giocatore di sua conoscenza, e Slim rispose: “Certamente, accetto chiunque finché mi lasciate scegliere le racchette.”

L’amico di Lefty era un professionista di ping pong, che in vista dell’incontro si allenò tutto il giorno con una padella, ma al momento dell’incontro Amarillo andò al distributore automatico, comprò due bottiglie di Coca-Cola in vetro, le bevve, e sfidò l’avversario a usarle come racchette.

E fu così che Amarillo riuscì ad avere la meglio contro un campione di tennis tavolo e a vincere la prop bet.

3 – Phil Ivey e la buca in un colpo

Questa ha veramente dell’incredibile… Sembra una di quelle cose che accadono per caso e “se ci riprovassi mille volte non ce la farei mai più”, ma pare che invece questa volta fosse più che volontario.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Phil viene chiamato anche “Il Tiger Woods del poker“, e dal famoso golfista pare non aver ereditato solo il soprannome…

Sul piatto $1.000 di Phil e $200.000 del collega Joe Cassidy, la sfida: fare buca in un colpo a 80 yard di distanza. Phil raccoglie la mazza, prende la mira, swing e…

“Joe è letteralmente sbiancato, sembrava si stesse per mettere a piangere. È stato divertente vedere la sua faccia quando la palla è terminata in buca!”

ALTRE SKILL! 

4 – Full Metal Havok More Sexy N Intelligent [ecc. ecc.]

Ci sono prop bet che cambiano la vita in positivo, come John Juanda che per scommessa ha tirato su un fisico da urlo e ora sta imparando il giapponese, e altre che la sconvolgono.

A questa seconda categoria appartiene l’impresa di Full Metal Havok More Sexy N Intelligent Than Spock And All The Superheroes Combined With Frostnova.

Siete confusi? Eppure questo è il nome ufficiale di un 22enne neozelandese, che dopo una partita a poker dall’alto tasso alcolico ha dovuto recarsi all’anagrafe -probabilmente sorretto dai suoi compagni di bevute- per cambiarsi legalmente il nome e rispettare così il debito di questa prop bet.

Il dettaglio divertente è che dopo la sbornia il ragazzo non si ricordava assolutamente nulla, ed ha scoperto il suo nuovo nome solo quattro anni dopo, al momento di rinnovare il passaporto.

5 – Brian Zembic e un seno da $100.000

Come per Full Metal Havok eccetera, anche qui la scommessa in questione ha completamente sconvolto la vita al protagonista.

Brian Zembic detto “The Wiz” è un mago (come Esfandiari… curioso!) e gambler professionista canadese. Le sue discipline predilette sono il blackjack ed il backgammon, anche se non disdegna il poker e soprattutto non dice mai (proprio mai) di no ad una side bet. 

In effetti di storie da raccontare su di lui ce ne sono molte: ha vissuto in un bagno per una settimana ($14.000), ha dormito nel bel mezzo di Central Park ($20.000), ha anche vissuto in una scatola per $25.000 (almeno non ha dovuto viverci per un anno…), ha dormito con gli homeless con $10.000 attaccati ad una gamba per $5.000, ha scommesso che sua figlia avrebbe imparato a suonare le canzoni di George Winston meglio di Winston stesso per $75.000… e ha sempre vinto.

Ma la scommessa più stupida che abbia mai fatto è un’altra.

Una volta parlando del più e del meno con il suo amico Jobo, si finì a parlare di seni rifatti, e in quattro e quattr’otto sul banco c’erano $100.000 pronti ad andare a Zembic se questo si fosse fatto impiantare due seni di silicone.

Nell’ottobre del 1996 Zembic poteva sfoggiare una coppa C sul petto, e un anno dopo Jobo puntualmente pagò i $100.000 promessi. Curiosamente nonostante l’accordo permettesse a Brian di rimuovere il silicone allo scadere dell’anno, Zembic decise invece di tenersi gli impianti dicendo di esservi affezionato… che ci sia qualche altra scommessa sotto?

Per la cronaca, tempo fa Zembic ha anche vinto $14.000 in una partita a ping pong contro Texas Dolly, nonostante la sua coppa C si fosse rivelata alquanto scomoda ed oscillante durante la partita!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari